WEEKEND DI PASQUA: Cosa fa un vero Londinese

WEEKEND DI PASQUA: Cosa fa un vero Londinese

Per spiegare alcune stravaganze inglesi, bisogna fare una piccola scontata precisazione: nessun posto è come il Regno Unito e nello specifico Londra.
Una delle città più multiculturali al mondo, che nonostante fondi le sue radici nel melting pot, conserva con fierezza una solida identità, affermando la sua unicità nei confronti del continente. Un’unicità tutta “british”, appunto.
Vi basti pensare alla guida a destra, che per gli inglesi è il verso giusto da tenere, anche se la sua spiegazione ha radici nella storia, alcuni pensano che sia dovuta anche ad un pizzico di presunzione per potersi distinguere dagli altri. Pensiero non del tutto sbagliato. Questo per spiegare alcune tradizioni o festività che differiscono completamente da quelle italiane.
La Pasqua, per esempio, è una festività molto sentita ed importante nei paesi anglosassoni. Come abbiamo già detto, il Venerdì Santo qui a Londra è bank holiday, o Good Friday,  questo perché il calendario nazionale inglese è l’unico al mondo che riconosca ancora il Venerdì Santo come giorno non lavorativo.
Nelle vostre passeggiate in giro per la città non aspettatevi di vedere nei negozi, nei supermercati o nelle pasticcerie, le uova di Pasqua come da noi. Sapete perché? Ricordatevi che stiamo parlando di un paese anglosassone, il termine con i quali gli inglesi definiscono la Pasqua, ovvero “Easter”, deriva da Eostre, il nome della dea anglosassone dell’alba e della primavera. Da qui la storia del coniglietto pasquale Easter Bunny, tutti i bambini inglesi sono cresciuti con il suo racconto, secondo la tradizione era lui a portare le uova e a nasconderle. Per questo motivo la tradizione inglese è quella di regalare coniglietti di cioccolato e non le uova come da noi.
Un altro consiglio per vivere le Easter Holiday a pieno e, se volete sentirvi come un vero londinese, il Good Friday (Venerdì Santo), dovrete assolutamente mangiare gli hot cross buns, se preferite anche con burro e marmellata (anche perché il burro a Londra è presente un po’ ovunque), deliziose piccole focacce rotonde segna
te con una croce di zucchero sopra dolce tipico della tradizione. Nessuna colomba di zucchero sarà in circolazione.
Un’altra simpatica usanza inglese, consiglio per tutti gli abitati “stranger” della città, è quella di allestire gli Egg trees (ovvero gli alberi delle uova). Semplici alberi a cui vengono appese con dei nastri colorati delle uova dipinte.
Se poi avete deciso di darvi alla pazza gioia e sentirvi un vero londinese potrete partecipare ad una delle tante Easter Bonnet Parade, la sfilata di cappelli. Unico must da seguire, i cappelli devono essere homemade: strani, decorati da fiori, uova, pulcini e tutti i simboli che rievocano la primavera e la Pasqua. In alcune località inglesi ci sono delle vere e proprie competizioni legate a questa tradizione.
Ma ciò che vi farà sentire come un vero londinese sarà molto molto semplice, nel vostro weekend pasquale, non dovrete fare altro che scegliere il parco che più vi piace (c’è l’imbarazzo della scelta a Londra) e, dedicare la vostra intera giornata all’aria aperta.
Sperando che il sole sia vostro complice!



Dicci cosa ne pensi, Commenta con Facebook
2018-03-12T20:07:31+00:00 aprile 6th, 2017|Eventi a Londra|Commenti disabilitati su WEEKEND DI PASQUA: Cosa fa un vero Londinese