contact image

Richiedi maggiori informazioni per i servizi della londonexpress

Siamo a disposizione per ogni tua richiesta.

Modulo dei Contatti
Scrivici al

+44 77 09 20993197

Oppure compila il contact form.
Chatta ora per maggiori info Chatta ora
Londra, Covid e Regno Unito: cosa succede adesso?

Londra, Covid e Regno Unito: cosa succede adesso?

Vuoi sapere come stanno le cose tra Londra, Covid e Regno Unito? Come tutto il mondo, l’Inghilterra sta subendo pesantemente le conseguenze di quello che è lo tsunami Covid, che ha colpito a rotazione prima la Cina, poi il Giappone e la Corea e poi ancora Iran e Italia in primis, per poi passare a interessare tutto il resto del pianeta.

L’Italia, colpito dall’emergenza tra i primi, quando ancora il fenomeno Covid non era ben compreso, sta pian piano indirizzandosi verso una nuova normalità, mentre altri Paesi come gli Stato Uniti e il Brasile sono ancora in piena emergenza. Altri, come il Regno Unito, hanno da poco alleggerito le restrizioni di lockdown e si apprestano a fronteggiare le conseguenze. 

Certo è che per tutto il mondo il panorama dei viaggi internazionali e quello dei facili spostamenti lavorativi e dei visti studenteschi o di lavoro sta drasticamente per cambiare, e da qui ai prossimi mesi vedrà sicuramente una ridefinizione di quelle che erano sino ad oggi le regole concordate dai vari Paesi.

Le nuove normative di sicurezza, e l’andamento della pandemia, senza contare gli aumenti conseguenti dei prezzi di viaggi in aereo e treno, faranno da spartiacque tra quelle che sono le vecchie abitudini di viaggio e quelle che verranno. 

Come ha fronteggiato il Regno Unito l’emergenza Covid? 

Il Regno Unito è stato una delle grandi potenze a non capire tempestivamente la portata di quello che stava succedendo con il Covid. 

Celebre le dichiarazioni del Primo Ministro Boris Johnson, che passerà alla storia per avere parlato di selezione naturale e immunità di gregge in un momento dove i cittadini volevano solo essere rassicurati, per poi ricredersi e adottare il 23 marzo le stesse rigide normative di sicurezza Covid, almeno per l’Inghilterra, come altri Paesi, tra cui Italia, Francia e Spagna. 

Londra-covid-regno-unito

Arrivati ora a una parziale ripresa della normalità, la questione che si apre è quella delle frontiere, del lavoro, e dei viaggi internazionali e spostamenti in generale, essendo l’Inghilterra una destinazione prediletta da molti turisti, studenti internazionali e lavoratori expat. 

Con luglio il governo ha riaperto i viaggi per gli abitanti del Regno Unito verso destinazioni sicure, senza dover ricorrere alla quarantena e a sua volta ha aperto gli arrivi per quelli che desiderano recarsi in Regno Unito, sempre facenti parte dei Paesi reputati “sicuri”. 

L’Italia, il Regno Unito, il Covid e la Brexit. 

Tra i Paesi reputati “bollino verde”, troviamo anche l’Italia, i cui abitanti quindi potranno recarsi nel Regno Unito senza dover fare alcuna quarantena e da cui gli abitanti del Regno Unito potranno poi tornare senza dover auto isolarsi per due settimane. In ogni caso, come misura cautelativa, i viaggiatori dovranno riferire alle autorità l’indirizzo al quale risiederanno al loro ritorno, non importa da quale Paese stiano facendo ritorno.

londra-covid-oggi

E se per sfortuna dovessero comparire sintomi del Covid-19 mentre si viaggia, è consigliato seguire le linee guida locali, e, almeno per quanto riguarda l’Europa, fino alla fine dell’anno rimane ancora valida la Tessera Europea di Assicurazione Sanitaria, per avere assistenza medica e cure allo stesso costo richiesto ai residenti (gratis, in molti casi).

Queste informazioni sono valide solo per quello che riguarda il territorio inglese, in quanto Scozia e Galles e Irlanda stanno proseguendo con normative proprie. 

Certo è che post Brexit, il Covid cambierà ulteriormente quelle che sono le normative e i requisiti per chi desidera recarsi in Inghilterra a studiare o lavorare, cosa che con la Brexit era più di facciata economico-politica, e che ora si sta trasformando in una questione di sicurezza nazionale, se non mondiale. 

I prossimi mesi ci diranno di più su quello che succederà con Londra, Covid e Regno Unito. 

Leave a Reply

Shares

Ehy Lad!

Prima di uscire, scarica la nostra guida per arrivare preparato a Londra.
Consigli utili per chi vuole trasferirisi e iniziare un’avventura tutta sua nello stato della regina.
  • COME SPOSTARTI A LONDRA
  • LA METROPOLITANA DI LONDRA E IL SISTEMA DELLE MAPPE
  • LA VITA NOTTURNA LONDINESE
  • LA SALUTE A LONDRA